Unpassoallavolta Uncategorized Vi scrivo perchè sono felice…

Vi scrivo perchè sono felice…



Ciao!

Vi scrivo perchè sono davvero felice.

Sono felice e piacevolmente sorpreso, dai traguardi che la raccolta dei fondi sta via via raggiungendo! E, ve lo confesso, non me l’aspettavo….

Iniziare questa avventura è stato stimolante e come in ogni caso, i personaggi sono quelli che contribuiscono a dargli il significato più grande: e non siamo solo io e gli amici che corrono e correranno con me, ma il mondo di questa bellissima avventura è popolato da ognuno di voi che in qualche modo sarà lì con me, ad ogni corsa.

Come una maratona, un passo dopo l’altro, €5, €10, €100… e ora €4.530!

Siamo a quasi 5.000 passi significano che senza gambe, ma con le ruote, si può raggiungere un bellissimo traguardo.

In preparazione al grande evento di novembre parteciperò ad alcune gare che andrò via via a raccontarvi. La prima gara sarà la Mezza maratona di Torino il prossimo 27 marzo e metterò da parte la mia proverbiale pigrizia: sarà un evento nazionale tra cui potrò partecipare insieme ai meravigliosi Maratonabili. Voglio parlarvi di loro: sono una bellissima Associazione composta da persone che dedicano energia e tempo per fare sì che i desideri possano davvero diventare realtà.

Lo fanno in modo semplice, con umanità, sorrisi ed emozioni, ma non per questo meno importante, anzi.. Fare parte di questo gruppo non significa solo condividere la passione per la corsa, ma anche e soprattutto condividere la gioia di fare una cosa insieme e di farlo con il cuore, per rendere felice e meravigliosa la giornata di qualcun’altro.

Invito tutti i podisti ad iscriversi ai Maratonabili (clicca sul nome per aprire il link), c’è tanto bisogno di persone che possano spingere noi diversamentemaratonabili e consentirci di vivere la gioia di una gara. Anche per gli spingitori sarà sempre un’esperienza unica, emozionante e meravigliosa, e io lo so, perchè ho visto l’emozione negli occhi di chi lo ha fatto..

Il mio l’allenamento sarà più che altro quello di stare seduto… e probabilmente imparare a gestire il freddo, ma sono loro che fanno tutta la fatica!

Una volta ancora, io voglio dire GRAZIE a ognuno di voi per aver sostenuto il progetto e per avermi fatto sentire il vostro aggetto: la partecipazione è stata una grande è molto sentita e per me è un grande stimolo.

Grazie per l’attenzione e grazie a chi vorrà farci sentire il suo tifo anche sulle strade!

Ci vediamo il 27 a Torino!

Andrea

lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.